TERMOLI: Politici locali con amici e parenti entrano a “scrocco” agli spettacoli”. Vadano almeno a sedersi nelle ultime file!

teatro verde.jpgda Pubisystem

Ci auguriamo che da ora in poi le autorità locali abbiano il buonsenso di pagare il biglietto degli spettacoli o almeno, se proprio insistono a voler entrare a scrocco:-), di sedersi con amici e parenti alle ultime file, dando il buon esempio ai turisti ed ai concittadini che pagano il biglietto.

Cose da non credere……!!!


da PRIMONUMERO

fotoprim.PNG28/07/2013 – TEATRO VERDE, “TROPPI BIGLIETTI OMAGGIO E DUE INTERE FILE RISERVATE”

Termoli. E’ notizia odierna, finita giustamente sulla stampa nazionale, l’interruzione dello show nell’area archeologica di Pompei da parte di Alessandro Siani. Toppi imbucati e troppi biglietti omaggio elargiti per lo spettacolo a scopo beneficenza, col risultato di mortificare e umiliare il pubblico pagante. Un po’ la stessa cosa accaduta ieri sera al Teatro Verde di Temoli, dove gli spettatori che hanno regolarmente pagato il biglietto si sono trovati davanti a una scena non esattamente edificante: due intere file dell’anfiteatro all’aperto “riservate” ai politici locali, ai loro amici e parenti, e un numero di biglietti regalo un po’ esagerato. «Non è stato per niente bello assistere al pre-spettacolo vedendo amici e parenti di esponenti politici comodamente assestarsi sulle sedie a loro riservate sapendo che noi avevamo pagato regolarmente il biglietto» commentano alcuni spettatori che ieri sera, sabato, hanno affollato il Teatro per “La vera storia di Camill Bill Capill”, la commedia interpretata da Marco Papa e Matteo Laudadio.

TERMOLI: Politici locali con amici e parenti entrano a “scrocco” agli spettacoli”. Vadano almeno a sedersi nelle ultime file!ultima modifica: 2013-07-29T15:53:22+00:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo